Amore d’Inverno

Mentre una coppia passeggia lungo il Tanaro, alcuni cacciatori si nascondono dietro una collina e un gruppo di amici banchetta, ricordando Ester Ferrero, la ballerina di Clavesana, simbolo di amore libero e discreto. La donna che partecipa alla cena, lentamente svanisce in un paesaggio invernale.
La storia è ambientata nelle Langhe dei vigneti durante una cena di fine vendemmia.
Amore d’Inverno è la metafora dell’amore che i produttori di vino dedicano alle
vigne durante il periodo invernale, la stagione più segreta e intima del loro lavoro.

vite

Amore d’Inverno
(Italia/Spagna) Cortometraggio di Animazione
Soggetto: Alessandro Ingaria Gianmarco Serra
Sceneggiatura: Alessandro Ingaria Gianmarco Serra
Regia: Isabel Herguera
Animatori: Ranjeeta Rajeevan, Arun Prakash, Edoardo Elosegi
Editing Gianmarco Serra
Sound: Gianmarco Serra
Produzione: Geronimo Carbonò, Isabel Herguera, Alessandro Ingaria

brindisiIl progetto Amore d’Inverno è stato finanziato dai produttori di vino Barolo:

L’Insieme (La Morra)
Marziano Abbona (Dogliani)
Poderi Luigi Einaudi (Dogliani)
Ettore Germano (Serralunga d’Alba),
Le Strette (Novello),
Cavallotto Tenuta Bricco Boschis (Castiglione Falletto)
Giuseppe Rinaldi (Barolo)

e sostenuto dal Dipartimento di Cultura  del Governo Basco

filari

Selezioni e premi:

  • Vincitore premio 2014 Governo Basco per progetti cinematografici
  • Premio Movistar al mejor cortometraje en el Festival de Cine de Alcalá de Henares 2015 (Spagna)
  • Gran Premio del Cinema Basco al Festival internacional de cine documental y cortometraje de Bilbao Zinebi 57
  • Selezione Ufficiale L’Alternativa 2015 – Festival di Cinema Indipendente di Barcellona
  • Selezione Ufficiale 58th International Leipzig Festival 2015 for documentary and animated film (Germania)
  • Selezionato da “Doc Wine Travel Food”, organizzato da Gambero Rosso e Film Commission Torino Piemonte, collaborazione con il Centro Nazionale del Cortometraggio, Doc/it Associazione Documentaristi Italiani, Fondazione Ente dello Spettacolo e con il patrocinio di Regione Piemonte nell’ambito del Torino FilmFestival, per la distribuzione a fiere e festival internazionali
  • Guest on Focus On in the Sofia International Short Film Festival 2015
  • Selezionato alla Settimana del Cinema di Medina del Campo 2015 (Spagna)
  • Programme Carte Blanche Court C’est Court Cabrières d’Avignon 2015 (Francia)
  • Selezione Ufficiale Balkanima 2015 (Novi Beograd, Serbia)
  • Selezione Ufficiale Festival de Cortometrajes “Cortada” de Vitoria-Gasteiz 2015
  • Proiettato quale ospite al 1° Beijing Short Film Festival, organizzato dalla China Film Agency
  • Selezione Ufficiale Animac 2016 – International Animation Film Festival of Catalonia – Lleida
  • Proiettato quale ospite a Les Journées du Cinéma Italien di Nizza (Francia, marzo 2016)
  • Selezione Ufficiale MECAL 2016 Festival Internacional de Cortometrajes de Barcelona
  • Selezione Ufficiale FEC 2016 – Festival Europeo de Curtmetratges
  • Selezione Ufficiale Best of Short Fims – Out of Competition, Monstra 2016 (Lisbona)
  • Selezione Ufficiale Anima Brussels Animation Film Festival 2016
  • Selezione italiana nel progetto creato dal Network Short Circuit ‘’Short Film Pool’’ 2016 (Germania, Francia, Portogallo, Olanda, Svizzera, Italia)
  • Selezione Ufficiale Tokyo Anime Award Festival 2016
  • Selezione Ufficiale Piemonte Movie GLocal Film Fest 2016

filari 2

Sono questi cacciatori che dipinse Pieter Bruegel e i cervi che dipinse Franz Marc? E questi volti? Da dove nasce la sua malinconia? Non ci sono risposte, ma solo sguardi incrociati che deviano in un ricordo. Uno spazio a metà tra il sogno, il dissolvimento del presente e la ricostruzione fantastica di un tempo perduto. I protagonisti ritornano fugacemente a questo luogo popolato da fantasmi del passato come se i ricordi del mondo reale si fossero decostruiti. Gli dei osservano, ma anche loro tacciono. Se “Amare è tacere” come racconta la voce fuori campo, sarà allora la musica l’unica lingua possibile per rappresentare l’amore?

Si può parlare senza parole sulla fine dell’innocenza? Alle domande di “Amore d’inverno” si può solo rispondere con altre domande, ciascuna più meravigliosa della precedente.

(Jonay Armas)

IMG-20160209-WA0010

 

I commenti sono chiusi