Arte e cultura

Geronimo Carbonò sviluppa e organizza programmi artistici-culturali complessi e caratterizzati dalla contaminazione dei linguaggi espressivi

marta, il cerbiatto e i cacciatori mentre nevicaAmore d’Inverno è un progetto ambientato in una Langa invernale e plumbea del Simposio di Platone, in cui si narrano storie locali realmente avvenute, in luogo dei miti dell’immaginario greco. Si consuma una vicenda sentimentale di una coppia, forse irrisolta perché in cerca di definizione.

Ma il vero protagonista è il territorio: “le colline che si staccano dal Tanaro sono un mosaico di vigneti, di campi verdi e gialli, di terre nude, dure, arse, grigie e bianche, pronte per gli scassi.”. E suo compagno è il vino, presenza costante e mai centrale, anche lui frutto dell’amore che nasce dal “desiderio delle cose belle, senza il quale nessuno può compiere nulla di grande o giusto”.

 

 

LangheIn occasione della X Giornata del Contemporaneo Geronimo ha dedicato l’evento Vitis Mirabilis dedicato al patrimonio delle Langhe.

La narrazione delle tradizioni legate al territorio e al vino viene esplorata in un percorso tra installazioni pittoriche e video-proiezioni a cura di Filippo Bessone, Isabel Herguera, Alessandro Ingaria, Gianmarco Serra, Tanchi Michelotti.

 

 

Return – or never have left

titolo

After the creation of EU, youth migration between members countries became an invisible fact.As part of a bigger Unity, their individual stories are hidden under new collective identities.

Re-Turn will identify, advance and implement measures to capitalize on returning migrants and thus enhance human capital and remigrants’ entrepreneurial abilities in participating regions. Attracting and supporting returning migrants improves the regional knowledge base and intercultural competence of innovative actors in an increasingly internationally networked world.

I commenti sono chiusi